28 Settembre 2020
More

    Priolo:Concetto De Simone si scatena e diffama sui social!

    Impossibile, dopo vent’anni di silenzio, i nostri articoli che hanno evidenziato un piano a tavolino, hanno stizzito vittime e PADRONI.

    Da ieri,gruppi e Pagine Facebook ,hanno prima chiuso i battenti e poi riaprire per rispondere a post che membri,degli stessi gruppi, pubblicavano sulle loro bacheche, per poi richiudere nuovamente e poi riaprire..insomma in caos inaspettato e degno di persone che preferiscono nascondersi, anziché denunciare il malaffare e le irregolarità. 

    In molti hanno chiesto spiegazioni ed hanno ricevuto la seguente risposta:

    “la competenza è delle forze dell’ordine e della magistratura”

    ma dove vige allora il confronto e la libertà di esprimere la propria opinione,come diritto sancito dalla nostra Costituzione, se poi un qualsiasi amministratore di gruppo o Pagina Facebook la censura?

    Stamane il De Simone,che come ex collaboratore dell’Aretuseo, dovrebbe conoscere il diritto di replica,ha dichiarato quanto segue:

    Concetto De Simone

    Ma è possibile che nessuno abbia il coraggio di inviarci una lettera di replica?

    Accuse e denunce che speriamo finiscano nelle mani dei preposti, perché la diffamazione è un crimine,certo,ma se fatta a parole e senza prove,per fortuna abbiamo di tutto e di più!

    Ma ci chiediamo, come mai il De Simone ha puntato il dito contro una singola persona oltre noi,visto che di nomi ne abbiamo fatti tanti?

    De Simone contro utente

    Imprevedibile, ma l’odissea è scattata, e noi staremo ad attendere quanto ha dichiarato l’utente sul proprio profilo pubblico Facebook. 

    Utente Facebook

    Qualcosa,comunque, è scoppiato e su Priolo non abbiamo ancora terminato!

    a cura di Maurizio Inturri

     

    Lascia un commento
    Redazione Amattanza
    La redazione di Amattanza

    Ultimi Articoli

    Colpo al narcotraffico: sequestro di 1000 piante

    Sono state sequestrate circa 1000 piante di cannabis indica in due diversi terreni a Reggio Calabria. La scoperta delle...

    Siracusa: Che fine ha fatto l’antimafia?

    In questi mesi, un pò tanti, l'antimafia civile è scomparsa e sembra che quella regionale faccia orecchie da mercante.

    Piazze di spaccio: sequestrate droga e armi

    Gli agenti della Questura di Siracusa, nella giornata di ieri, hanno compiuto tre arresti intorno alle due famose piazze di spaccio di...

    Davide Cassia attacca con insulti

    Pubblichiamo il secondo articolo delle parole che Davide Cassia ci ha rivolto. Questa volta potrete ascoltare direttamente le sue parole, e delle...

    Potrebbero interessarti

    Lascia un commento