Cronaca Testimone chiave non riammesso al programma:Processo contro 100 potrebbe...

Testimone chiave non riammesso al programma:Processo contro 100 potrebbe saltare.

-

- Advertisment -

Un testimone chiave potrebbe far saltare un importante processo al sud!

I processi sono i luoghi più importanti,dove un collaboratori di giustizia diviene testimone di una vicenda.

Testimone e collaboratore di giustizia per lo Stato sono due figure diverse,eppure se un collaboratore di giustizia non testimonia in tribunale ed accusa,rivolgendo il dito verso l’imputato,salta tutto l’impianto accusatorio!

Testimone e Collaboratore di giustizia,è giusto discriminare una categoria a favore dell’altra?

Fonte La Repubblica

Tanti processi sono ancora da fare,ma qualcosa nell’aria ci dice che i collaboratori di giustizia non si sentono più al sicuro,ma soprattutto non sentono più protetti i loro familiari,quest’ultimi che li hanno aiutati a scegliere tra una vita normale e una malavitosa.

A breve,un processo potrebbe non vedere sul banco dei testimoni il suo “testimone chiave”.

Billa (nome d’arte) che già ha collaborato per una maxi operazione e ha reso delle dichiarazioni chiavi per un processo che sarà celebrato a breve,ha lasciato il programma rivolto ai “collaboratori di giustizia” perché qualcuno ha deciso di non rispettare gli accordi,ovvero,quello tra l’amore di un genitore verso un figlio disabile e quello tra “vivere in disgrazia o testimoniare”.

Billa,infatti,ha un figlio disabile che non rientrava per cure e assistenza nel programma previsto per i collaboratori di giustizia,quindi ha deciso di abbandonare il programma e andare altrove per lavorare e accudire il proprio figlio.

Voi cosa avreste scelto?

Eppure è successo!

Cosa succederà,se Billa,il “testimone chiave” in un processo che potrebbe inviare diritti in carcere circa 100 persone tra boss,imprenditori e politici non sarà presente durante il processo?

Per tutto ciò,pagherà a caro prezzo il figlio già disabile?

E’ possibile che il procuratore di detto processo non sia più interessato alla sua collaborazione,confermando quanto riportato da alcuni giornalisti che molti “testimoni e collaboratori di giustizia” vengono usati?

Siamo contrari a pensare ciò che alcuni scrivono,siamo sicuri che grandi mattatori contro le “mafie”,come:Lo Voi,Di Matteo,Gratteri,Tartaglia,ne capiscano l’importanza,come lo sta dimostrando il presidente della Commissione Antimafia Parlamentare Nicola Morra.

Speriamo che il nostro articolo e invito all’ Antimafia,di sostenere i collaboratori di giustizia e di far rientrare nel programma “quel genitore col figlio disabile”,riceva subito risposte.

Ci affidiamo all’Antimafia all’italiana!

a cura di Maurizio Inturri

Ultimi articoli

Carceri: Al via le scarcerazioni dei boss

Il primo boss della camorra, rinchiuso al 41bis, lascia il regime duro e viene posto al regime dei domiciliari;...

La prima testimone siciliana “vestita di nero”; in nome dello Stato!

Oggi come ieri è sempre la stessa indifferenza che uccide con o senza regole perché alla base di tutto...

Sanità Calabria: Rischio per chiunque fare il Commissario

"Dopo tutto questo parlare, molta gente anche capace, addetta ai lavori, non scenderà in Calabria perché rischia di azzerare...

È morto il corvo di Vatileaks

E' morto Paolo Gabriele, l'ex maggiordomo di papa Benedetto XVI che, con la fuga di documenti riservati del Pontefice,...
- Advertisement -

Scoperta fabbrica di marijuana

Un'operazione congiunta tra forze dell'ordine, in provincia di Reggio Emilia, ha fatto si che fosse sequestrato un casolare attrezzato...

Le condoglianze alla famiglia Cavallaro

Appresa la triste notizia della dispartita di Mario Matteo Cavallaro, il sottoscritto Rosario Piccione, si stringe con un abbraccio...

Articoli popolari

Carceri: Al via le scarcerazioni dei boss

Il primo boss della camorra, rinchiuso al 41bis, lascia...

Iscriviti alla nostra newsletter!

Rimani aggiornato con la nostre notizie!

Questo articolo ti è piaciuto? Allora perché non ci sostieni con una donazione?

Potrebbero interessartiHOT NEWS
Ecco cosa hanno letto i nostri lettori