Archivio Esteri Israele.Congelati soldi per assistenza famiglia.

Israele.Congelati soldi per assistenza famiglia.

-

- Advertisment -

Il  governo israeliano applica la riforma del congelamento sulle tasse che l’ANP fa pagare ai palestinesi della striscia di Gaza, per l’assistenza alle famiglie dei detenuti, dopo la legge approvata a luglio 2018.

Nervi tesi in Israele,dopo che lo stesso governo ha deciso di congelare la somma di 140 milioni di dollari (mezzo miliardo di shekel) che l’ Autorità nazionale palestinese (Anp) raccoglie tramite tasse imposte dalla stessa ai cittadini palestinesi e di cui ne assicurano l’assistenza economica,per le solo famiglie dei detenuti.

Il governo israeliano ha applicato la nuova riforma di legge entrata in vigore il luglio scorso.

La nuova legge,non chiara,sembra dare potere al governo di congelare le somme che superano una certa cifra,senza studiarne- fra l’altro- altri sostegni.

Da qui,inizia una nuova lotta interna al Paese,ad annunciare il braccio di ferro,sarebbe stato lo stesso ufficio del primo ministro Benjamin Netanyahu che ha annunciato,la decisione presa dal governo, al termine di una riunione con i vertici della sicurezza dello Stato ebraico.

L’ansa riporta la seguente nota:

 “Una dichiarazione di guerra al popolo palestinese”. Così il primo ministro palestinese Rami Hamdallah ha definito la decisione di Israele di applicare la legge che congela dalle tasse raccolte per l’Autorità nazionale palestinese (Anp) le somme che questa destina ai detenuti nelle carceri israeliane e alle loro famiglie. “Una decisione – ha aggiunto Hamdallah secondo l’agenzia Maan – che arriva nel contesto della punizione collettiva contro il popolo palestinese”.

La situazione,si fa critica,fra la popolazione della famosa STRISCIA DI GAZA e lo Stato israeliano, i primi,infatti,attendono da un ventennio l’annessione ad uno Stato.

La riforma di legge è scattata a seguito delle accuse di vari leader israeliani, secondo cui i terroristi palestinesi all’ergastolo per minacce contro Israele, riceverebbero uno stipendio fisso di 2.500 euro al mese per tutta la vita,anche se sembra percorrere più facilmente la strada della lotta politica interna tra ANP e ONP ,questo’ultima ,spesso,più favorevole all’uso delle armi.

Maurizio Inturri

Ultimi articoli

Sanità Calabria: Rischio per chiunque fare il Commissario

"Dopo tutto questo parlare, molta gente anche capace, addetta ai lavori, non scenderà in Calabria perché rischia di azzerare...

È morto il corvo di Vatileaks

E' morto Paolo Gabriele, l'ex maggiordomo di papa Benedetto XVI che, con la fuga di documenti riservati del Pontefice,...

Scoperta fabbrica di marijuana

Un'operazione congiunta tra forze dell'ordine, in provincia di Reggio Emilia, ha fatto si che fosse sequestrato un casolare attrezzato...

Le condoglianze alla famiglia Cavallaro

Appresa la triste notizia della dispartita di Mario Matteo Cavallaro, il sottoscritto Rosario Piccione, si stringe con un abbraccio...
- Advertisement -

Si è spento il maresciallo Mario Matteo Cavallaro

Abbiamo appreso la triste notizia della scomparsa dell'ex maresciallo della Polizia di Stato Mario Matteo Cavallaro. Con un articolo...

Piazze di spaccio: continuano i sequestri della P.S.

Con un comunicato, la Questura di Siracusa, rende noto che le attività di contrasto contro il fenomeno degli "stupefacenti...

Articoli popolari

Sanità Calabria: Rischio per chiunque fare il Commissario

"Dopo tutto questo parlare, molta gente anche capace, addetta...

È morto il corvo di Vatileaks

E' morto Paolo Gabriele, l'ex maggiordomo di papa Benedetto...

Iscriviti alla nostra newsletter!

Rimani aggiornato con la nostre notizie!

Questo articolo ti è piaciuto? Allora perché non ci sostieni con una donazione?

Potrebbero interessartiHOT NEWS
Ecco cosa hanno letto i nostri lettori