G-CFB3ESWMPB
21 Settembre 2020
More

    Avola:Un ultimo saluto a Andrea Pace ed è nuovamente follia!

    Avola,meno di 24 ore e un “bicchiere di troppo” fa dimenticare l’ultimo saluto della città al giovane Andrea Pace, assassinato giorni fa da due coetanei.

    Un clima incandescente quello che negli ultimi giorni sta vivendo la città Avola(SR),protagonista assoluta della cronaca italiana.

    Un piccolo alterco tra coetanei basta e avanza per decidere se togliere o meno la vita a qualcuno..e ad un tratto si finisce come in un gioco di guerra:obiettivi da eliminare.

    Questo è successo al giovane padre di 26 anni Andrea Pace, raggiunto (secondo la ricostruzione della autorità giudiziaria)da diversi colpi di pistola dopo un alterco con Salvatore Caruso.

    CASA DELLA VITTIMA (ANDREA PACE)
    CASA DELLA VITTIMA (ANDREA PACE)

    Quest’ultimo,spalleggiato dal fratello Corrado,sarebbe andato a prendere una pistola a tamburo e attesa la vittima – in quel frangente di tempo che è intercorso tra la fine del diverbio e il rientro a casa del Pace – nascosto vicino la porta d’ingresso di casa di Andrea Pace,gli avrebbe esploso poi,alle spalle mortalmente,diversi colpi,mentre il fratello Corrado lo attendeva con un motociclo pronto per darsi alla fuga.

    Per il procuratore aggiunto,Fabio Scavone e per il pm Carlo Parodi,del Tribunale di Siracusa,il tutto è da ricondurre alla lite tra Pace e Salvatore Caruso pochi minuti prima dall’assassinio.

    Sconcerta la giovane età dei due presunti assassini,Salvatore e Corrado Caruso,rispettivamente di 25 e 22 anni.

    Una città intera è accorsa a dare l’ultimo saluto ad Andrea, giorno 17 c.m. presso la Chiesa Madre (nome che indica la casa di Dio più grande della città),una città che ha voluto dire NO ALLA MORTE PER VOLONTÀ DI ALTRI!

    MA IERI UNA NUOVA NOTIZIA DI FOLLIA!

    Dopo un’articolata attività investigativa, coordinata – sempre – dal Procuratore Fabio Scavone e diretta dal Pubblico Ministero Carlo Enea Parodi, un altro giovane di 24 anni,Danilo Carbè,è stato accusato di tentato omicidio ed omissione di soccorso.

    Secondo gli investigatori nella notte del 26 maggio,Carbè, a bordo dell’autovettura a lui in uso mentre percorreva la centrale via Linneo investiva volontariamente G.M.,di appena 16 anni,procurandogli traumi diffusi guaribili in 30 giorni di prognosi.

    TRIBUNALE DI SIRACUSA
    TRIBUNALE DI SIRACUSA

    AVOLA balza sulle “PRIME PAGINE” di tutti i quotidiani,notiziari e social,a meno di un mese delle scorse elezioni europee,dove durante il COMIZIO ELETTORALE IL SINDACO LUCA CANNATA,candidato alle europee,NON SOLO TACEVA SUL CLIMA DI “DEVIANZA SOCIALE” CHE ATTANAGLIA LA CITTÀ,PARLANDO SOLAMENTE DI STRUTTURE E OPERE – come se il fulcro di una città non fosse la società civile- MA ADDIRITTURA ACCUSAVA DI IMPERIZIE IL LOCALE COMMISSARIATO DI AVOLA! (qui l’articolo e video)

    Questa è la verità che qualcuno non vuole accettare e altri vogliono censurare!

    Ma noi attendiamo con pazienza l’esito della “COMMISSIONE ANTIMAFIA PREFETTIZIA” che come molti sapranno da un mese è dentro i ” MURI DEL PALAZZO DI CITTA’ “.

    Adesso denunciateci per l’ennesima volta,per le nuove generazioni e per il futuro della nostra città,è un costo che paghiamo con onore!

    FANCULO ALLA DELINQUENZA E ALLA CENSURA!

    Maurizio Inturri

    AMATTANZA E LO STAFF PORGE SENTITE CONDOGLIANZE

    ALLA FAMIGLIA PACE,CON QUESTO VIDEO!

    Maurizio Inturrihttps://amattanza.it
    Si occupa di mafia e criminalità organizzata. Ha collaboratorato con diverse testate giornaliste online e cartacee. Il suo percorso inizia nel lontano 2015 con ReteRegione, poi collabora con LaSpia, Diario1984, L'Attualità, Cisiamo e infine IlFormat. Nel gennaio 2020 si iscrive al sindacato WorKPress e gli viene attribuito il tesserino internazione di giornalista e reporter come da normativa europea e internazionale. Ha partecipato a diverse conferenze sul tema mafia e criminalità organizzata. Autore dei libri Cogito ergo sum..ma non troppo (2015) e L'Antistato vol.I° (2019)

    Latest articles

    Piazze di spaccio sempre in affari

    Nella prima mattinata di ieri, i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Siracusa, impegnati in un mirato servizio finalizzato al contrasto...

    Avola Antica: incessanti furti con scasso

    Avola Antica, la zona montana di Avola, spesso citata dalla stampa italiana perché tappa obbligatoria, oltre a Noto, per giungere nei famosi...

    Operazione Piazza Pulita: la DdA chiede condanne pesanti per Angelo Monaco e Antonino Rubbino

    Nel processo contro gli imputati dell’operazione Pulita i magistrati del tribunale di Siracusa hanno condannato a 9 anni di carcere Angelo Monaco, 63 anni, ritenuto dai...

    Sentenze pilotate al Consiglio di Stato: altre condanne

    I giudici del Tribunale di Roma hanno condannato a 11 anni di carcere il giudice del Consiglio di Stato, Nicola Russo, per l’accusa...

    Related articles