Vittoria.Salvini contro la mafia e l’omertà.

Must Read

Matteo Salvini,ieri,è stato a Vittoria (RG)ed ha incontrato per circa un’ora i genitori di Alessio e Simone,i due cuginetti falciati sull’uscio di casa da un suv poche settimane fa.

Il ministro dell’interno aveva dichiarato ai giornalisti presenti: “Vado da papà e non da ministro”,sottolineando la forma privata della visita.

Al termine,Salvini.dopo un incontro ancora immerso nel dolore,ha chiesto ai cronisti un po’ di tempo prima di rispondere alle domande,chi era presente afferma la commozione di Matteo Salvini.

“Un momento”, ha detto,poi è esploso con queste parole:

Spero solo che questo doppio sacrificio svegli la comunità, perché qui c’è una connivenza, una omertà, una paura, un silenzio che ho trovato in poche altre zone di Italia“.

Continuando,lo stesso Salvini ha denunciato:

Sono stato a Locri, a Corleone ma non ho trovato questi silenzi bisogna dare coraggio a chi rispetta le regole. Me ne occuperò appena torno al ministero. Qua c’è da portare via pure le ultime mutande a questi delinquenti. Se non reagisce la comunità, non servono neppure 500 poliziotti in più. Ma se poi per paura gli appalti li dai a questi delinquenti, come i trasporti e i funerali, non serve. Ma ho dato la mia parola ai genitori di Alessio e Simone che ci sentiremo ogni settimana e che verrò spesso a Vittoria“.

Infine un colpo di grazia a tutta l’inerte cittadinanza che rimane sempre “nascosta nei silenzi e dietro ai social”:

Tornerò con in dote forze dell’ordine ma nella coscienza delle persone non posso entrare“.

Naturalmente siamo lontani dal rigore morale per le istituzioni e non sono mancate le contestazioni come “Sciacallo” gli ha gridato un gruppo di attivisti all’uscita dal municipio del comune siciliano.

Un centinaio di persone, tutte vestite di bianco, in silenzio, hanno protestato con un cartello con su scritto ‘Il dolore non è propaganda’,in prima fila – riporta Adnkronos –  Andrea Gentile del ‘comitato di accoglienza di Salvini’ che ha dichiarato:

“Per noi non si fa propaganda sul dolore di due genitori, non si fa sciacallaggio mentre ci sono 150 persone ancora in mare. Non è consentito sentir dire che lei vuole prender i ‘pieni poteri’ come Mussolini”.

Ci sembra chiaro che anche a Vittoria la priorità non sia criminalità ma l’immigrazione!

…e poi commemoriamo e commemoriamo ancora le vittime delle “mafie”!

Fonte Adnkronos

Ultime Notizie

Narcotraffico: Da Grande Aracri a Santapaola e giù a Siracusa

Un’inchiesta che mira dritta al traffico degli stupefacenti in Sicilia, in particolare a Catania e a Palermo,...

Colpo al narcotraffico: sequestro di 1000 piante

Sono state sequestrate circa 1000 piante di cannabis indica in due diversi terreni a Reggio Calabria. La scoperta delle...

Siracusa: Che fine ha fatto l’antimafia?

In questi mesi, un pò tanti, l'antimafia civile è scomparsa e sembra che quella regionale faccia orecchie da mercante.

Piazze di spaccio: sequestrate droga e armi

Gli agenti della Questura di Siracusa, nella giornata di ieri, hanno compiuto tre arresti intorno alle due famose piazze di spaccio di...

Davide Cassia attacca con insulti

Pubblichiamo il secondo articolo delle parole che Davide Cassia ci ha rivolto. Questa volta potrete ascoltare direttamente le sue parole, e delle...
- Sostienici, pubblicizza la tua attività -

Articoli che potrebbero interessarti

- Sostienici, pubblicizza la tua attività -