G-CFB3ESWMPB
21 Settembre 2020
More

    L’ultima strage. Paolo Borsellino e la corsa alle archiviazioni e delegittimazioni dei collaboratori di giustizia.

    Dopo il primo articolo, (clicca qui), continuiamo con le dichiarazioni rese proprio da Fiammetta Borsellino dopo che la Commissione Antimafia e Parlamento avevano deciso di desecretare “atti delle Commissioni parlamentari antimafia dal 1962 al 2001”.

    Ecco cosa dichiara la figlia del giudice (fatto saltare in aria da una vera autobomba insieme alla sua scorta):

    Molti si pavoneggiano di avere desecretato quegli atti. Loro, (Commissione Antimafia e Parlamento ndr) puntano agli anniversari per fare vedere che lavorano. Loro, il Csm e la Commissione antimafia, lo fanno il 19 luglio nell’anniversario della morte di mio padre e degli uomini della sua scorta e hanno il sapore della strumentalizzazione mediatica”. La dichiarazione è del 19 luglio scorso pubblicata su Adnkronos.

    Il collegamento sulle varie dichiarazioni di Fiammetta Borsellino – oltre a quella sopra – e i vari tentativi di censurarla, furono riprese dal quotidiano Il Dubbio nella trasmissione di Fabio Fazio, Che Tempo che Fa, in cui la Borsellino rispondendo alla domanda sollevata dal conduttore che gli chiedeva….clicca per continuare

    Maurizio Inturrihttps://amattanza.it
    Si occupa di mafia e criminalità organizzata. Ha collaboratorato con diverse testate giornaliste online e cartacee. Il suo percorso inizia nel lontano 2015 con ReteRegione, poi collabora con LaSpia, Diario1984, L'Attualità, Cisiamo e infine IlFormat. Nel gennaio 2020 si iscrive al sindacato WorKPress e gli viene attribuito il tesserino internazione di giornalista e reporter come da normativa europea e internazionale. Ha partecipato a diverse conferenze sul tema mafia e criminalità organizzata. Autore dei libri Cogito ergo sum..ma non troppo (2015) e L'Antistato vol.I° (2019)

    Latest articles

    Piazze di spaccio sempre in affari

    Nella prima mattinata di ieri, i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Siracusa, impegnati in un mirato servizio finalizzato al contrasto...

    Avola Antica: incessanti furti con scasso

    Avola Antica, la zona montana di Avola, spesso citata dalla stampa italiana perché tappa obbligatoria, oltre a Noto, per giungere nei famosi...

    Operazione Piazza Pulita: la DdA chiede condanne pesanti per Angelo Monaco e Antonino Rubbino

    Nel processo contro gli imputati dell’operazione Pulita i magistrati del tribunale di Siracusa hanno condannato a 9 anni di carcere Angelo Monaco, 63 anni, ritenuto dai...

    Sentenze pilotate al Consiglio di Stato: altre condanne

    I giudici del Tribunale di Roma hanno condannato a 11 anni di carcere il giudice del Consiglio di Stato, Nicola Russo, per l’accusa...

    Related articles