Cronaca Avola.Minaccia di denuncia da parte dell'assessore Morale.

Avola.Minaccia di denuncia da parte dell’assessore Morale.

-

- Advertisment -

È incredibile davvero ciò che accade ad Avola!

Dopo il primo articolo dell’aggressione avvenuta a discapito del dott.Luca Cannata,sindaco di Avola,e reiterato stamane con un secondo articolo per chiarire le dinamiche,l’assessore Samanta Morale ci informa e minaccia di denuncia per che cosa???

Ricapitoliamo!

Giorno 16 settembre pubblichiamo in nostro primo articolo in riferimento all’aggressione al sindaco.

Trascorrono due giorni e nessuna comunicazione di “smentita” arriva alla nostra redazione,eppure sul nostro numero di telefono abbiamo ricevuto l’invito per votare sempre Cannata alle Europee…non è strano?

Stamane,18 settembre, pubblichiamo il nostro secondo articolo descrivendo i fatti,con l’eccezione di citare Paolo Zuppardo e i suoi post!

Ed ecco subito il commento dell’assessore alla legalità che scrive quanto segue:

È giusto “rigettare ogni forma di censura”, ma non è altrettanto giusto diffondere notizie false. È giusto che nella vostra pagina riportiate “l’informazione raccontata dal basso”, ma non è altrettanto giusto riportare notizie “basse”. I fatti riportati non rispondono a verità: il Sindaco non è mai stato schiaffeggiato e nessun Vigile Urbano è mai intervenuto per difenderlo.
Quando la libera manifestazione del pensiero esce dai propri confini e si trasforma in altro, nasce per la persona offesa il diritto di difendersi nelle sedi opportune ed è questo che il Sindaco ha intenzione di fare. Tutto questo ad onor del vero e nel rispetto delle più elementari regole che sorreggono e accompagnano il diritto di cronaca“.

La questione è ancora una volta delicata sulle “minacce” che si ricevono da questa amministrazione, che tra l’altro gratuitamente diffama pubblicamente le forze dell’ordine….ricorderete le parole che il sindaco rivolse al commissario di P.S. Fabio Aurilio.

La nostra redazione rimanda al mittente le minacce e prega l’assessore alla legalità di impegnarsi,senza colori politici,nel rispetto di tale valore morale!

Maurizio Inturri
Si occupa di mafia e criminalità organizzata. Ha collaboratorato con diverse testate giornaliste online e cartacee. Il suo percorso inizia nel lontano 2015 con ReteRegione, poi collabora con LaSpia, Diario1984, L'Attualità, Cisiamo e infine IlFormat. Nel gennaio 2020 si iscrive al sindacato WorKPress e gli viene attribuito il tesserino internazione di giornalista e reporter come da normativa europea e internazionale. Ha partecipato a diverse conferenze sul tema mafia e criminalità organizzata. Autore dei libri Cogito ergo sum..ma non troppo (2015) e L'Antistato vol.I° (2019)

Ultimi articoli

Siracusa: La nuova lotta alla criminalità alle “imbarcazioni fantasma”

Un altro colpo che farà discutere quello messo a segno dagli agenti della Polizia di Stato in servizio presso...

Siracusa: Ex affiliato al clan Bottaro-Attanasio arrestato per furto di gasolio

Enzo Vinci, anni 47, già conosciuto alle forze dell’ordine per vari reati come: estorsione ai danni di un panificio...

Carceri: Al via le scarcerazioni dei boss

Il primo boss della camorra, rinchiuso al 41bis, lascia il regime duro e viene posto al regime dei domiciliari;...

La prima testimone siciliana “vestita di nero”; in nome dello Stato!

Oggi come ieri è sempre la stessa indifferenza che uccide con o senza regole perché alla base di tutto...
- Advertisement -

Sanità Calabria: Rischio per chiunque fare il Commissario

"Dopo tutto questo parlare, molta gente anche capace, addetta ai lavori, non scenderà in Calabria perché rischia di azzerare...

È morto il corvo di Vatileaks

E' morto Paolo Gabriele, l'ex maggiordomo di papa Benedetto XVI che, con la fuga di documenti riservati del Pontefice,...

Articoli popolari

Iscriviti alla nostra newsletter!

Rimani aggiornato con la nostre notizie!

Questo articolo ti è piaciuto? Allora perché non ci sostieni con una donazione?

Potrebbero interessartiHOT NEWS
Ecco cosa hanno letto i nostri lettori