Cronaca Rosolini,Conflitto di interessi dopo la fiaccolata della legalità

Rosolini,Conflitto di interessi dopo la fiaccolata della legalità

-

- Advertisment -

Il Comune di Rosolini non ha un autoparco per i mezzi della ditta per lo smaltimento rifiuti ma un familiare del consigliere comunale mette a disposizione la proprietà.

In questi giorni abbiamo letto spesso la parola “mascariare” in riferimento ad alcuni articoli scritti da noi. Il termine in quadra bene ciò di cui stiamo per scrivere, tanto perché la derivazione è prettamente siciliana e tanto per quello che accade sotto gli occhi tutti. Mafia e appalti, appalti e poteri sinonimi e non contrari in quanto tutto ricade in quel circolo vizioso della “moneta”, capiamoci, ci riferiamo a quella moneta che Comuni, Regioni e Stato intascano da tutti noi contribuenti.

Siamo a Rosolini, in provincia di Siracusa, precisamente in Comune che a inizio gennaio ha coinvolto tanti cittadini e politici in una “fiaccolata per la legalità”.

Ebbene, abbiamo scoperto che un familiare della vice presidente del consiglio comunale, Lorena Gerratana, ha dato in affitto una proprietà alla ditta che esegue lo “smaltimento dei rifiuti”, la IGM Rifiuti Industriali S.R.L. che si è aggiudicata l’appalto con un ribasso del 15,11%, come autoparco.

Dopo quella marcia della legalità in favore del presidente del consiglio comunale, Pier Giorgio Gerratana, che nella notte tra il 2 e il 3 gennaio ha visto andare a fuoco la sua auto – che sia chiaro: mentre in tanti hanno scritto e gridato ad un “atto intimidatorio”, – i Vigili del Fuoco di Noto arrivati dopo la chiamata dei Carabinieri di Rosolini non hanno trovato nulla che facesse ipotizzare a un atto doloso.

Ma ritorniamo a noi…

Di controverso all’auto bruciata abbiamo un “conflitto d’interessi” che sembra strano nessuno se ne sia accorto.

Adesso speriamo che il Prefetto di Siracusa, oltre alle telecamere, apra un’indagine su questa questione che non è l’unica nel suo genere.

Fonte Il Format

Maurizio Inturri
Si occupa di mafia e criminalità organizzata. Ha collaboratorato con diverse testate giornaliste online e cartacee. Il suo percorso inizia nel lontano 2015 con ReteRegione, poi collabora con LaSpia, Diario1984, L'Attualità, Cisiamo e infine IlFormat. Nel gennaio 2020 si iscrive al sindacato WorKPress e gli viene attribuito il tesserino internazione di giornalista e reporter come da normativa europea e internazionale. Ha partecipato a diverse conferenze sul tema mafia e criminalità organizzata. Autore dei libri Cogito ergo sum..ma non troppo (2015) e L'Antistato vol.I° (2019)

Ultimi articoli

Siracusa: La nuova lotta alla criminalità alle “imbarcazioni fantasma”

Un altro colpo che farà discutere quello messo a segno dagli agenti della Polizia di Stato in servizio presso...

Siracusa: Ex affiliato al clan Bottaro-Attanasio arrestato per furto di gasolio

Enzo Vinci, anni 47, già conosciuto alle forze dell’ordine per vari reati come: estorsione ai danni di un panificio...

Carceri: Al via le scarcerazioni dei boss

Il primo boss della camorra, rinchiuso al 41bis, lascia il regime duro e viene posto al regime dei domiciliari;...

La prima testimone siciliana “vestita di nero”; in nome dello Stato!

Oggi come ieri è sempre la stessa indifferenza che uccide con o senza regole perché alla base di tutto...
- Advertisement -

Sanità Calabria: Rischio per chiunque fare il Commissario

"Dopo tutto questo parlare, molta gente anche capace, addetta ai lavori, non scenderà in Calabria perché rischia di azzerare...

È morto il corvo di Vatileaks

E' morto Paolo Gabriele, l'ex maggiordomo di papa Benedetto XVI che, con la fuga di documenti riservati del Pontefice,...

Articoli popolari

Iscriviti alla nostra newsletter!

Rimani aggiornato con la nostre notizie!

Questo articolo ti è piaciuto? Allora perché non ci sostieni con una donazione?

Potrebbero interessartiHOT NEWS
Ecco cosa hanno letto i nostri lettori