Le nuove misure dal 14 aprile,ecco chi apre

Must Read

Nonostante la proroga delle misure di quarantena,dal 14 aprile fino al 3 maggio e con tutti i limiti agli spostamenti, la chiusura delle scuole, lo stop alle attività produttive non essenziali,arrivano singole deroghe e nuove regole per le attività aperte, con l’obbligo di mascherine per i dipendenti e prodotti per disinfettare le mani vicino alle casse o anche alle tastiere dei bancomat.

L’ANSA ha pubblicato la lista delle attività che ripartiranno dal 14 aprile:dall’uso delle aree forestali, per tagliare i boschi ad esempio, alla fabbricazione dei computer, si allunga di una decina di voci la lista dei codici Ateco, che vanno da un ampliamento delle attività legate all’agricoltura.

Ripartono:le grandi opere idrauliche, il commercio all’ingrosso di carta e della cancelleria, per consentire la rifornire le cartolerie di penne, pennarelli, quaderni pronte alla riapertura insieme alle librerie e ai negozi per bambini.

Resta abbassata la serranda dell’abbigliamento.

Cosa si potrà fare per le altre AZIENDE?

SMALTIRE LE SCORTE: per le attività che restano sospese sarà comunque possibile entrare in azienda per vigilanza o manutenzione, per la gestione dei pagamenti (a partire dalle buste paga) e per la sanificazione.

Si potranno anche spedire e ricevere merci, tutto previa comunicazione al Prefetto.

Le fabbriche e le attività aperte devono assicurare “prioritariamente la distribuzione e la consegna di prodotti deperibili e dei generi di prima necessità”.

NOVITÀ SUPERMERCATI:lungo orario e guanti per la spesa!

Misure per gli esercizi commerciali aperti.

Regole ferree:necessità di utilizzare guanti usa e getta per fare la spesa e la mascherina in tutte le fasi lavorative dove non si possa mantenere la distanza;sanificazione due volte al giorno.

Ingresso individuale dove?

Nei piccoli negozi, entro i 40 metri quadri, si entra uno per volta e con la presenza di massimo due operatori. Per scaglionare gli accessi si prevedono anche “ampliamenti delle fasce orarie”.

Alla cassa si deve trovare l’igienizzante per le mani, anche prima di digitare il Pin del bancomat.

SPOSTAMENTI E SPORT VIETATI!

Niente eventi, chiusi bar, ristoranti, pub e discoteche;vietati i trasferimenti da dove ci si trova, vietatissimi gli spostamenti verso le seconde case di vacanza;parchi e aree gioco restano chiusi, così come è confermato lo stop per tutte le attività sportive, anche gli allenamenti dei professionisti.

Rimane consentita l’attività motoria nei pressi di casa, da soli e mantenendo le distanze.

Confermata anche la disciplina sui transiti brevi, di massimo 72 ore, per chi deve venire in Italia per lavoro, stretta su chi proviene dall’estero, che dovrà rispettare i 14 giorni di isolamento anche senza sintomi, e lo stop per le navi da crociera.

Fonte ANSA

Ultime Notizie

Narcotraffico: Da Grande Aracri a Santapaola e giù a Siracusa

Un’inchiesta che mira dritta al traffico degli stupefacenti in Sicilia, in particolare a Catania e a Palermo,...

Colpo al narcotraffico: sequestro di 1000 piante

Sono state sequestrate circa 1000 piante di cannabis indica in due diversi terreni a Reggio Calabria. La scoperta delle...

Siracusa: Che fine ha fatto l’antimafia?

In questi mesi, un pò tanti, l'antimafia civile è scomparsa e sembra che quella regionale faccia orecchie da mercante.

Piazze di spaccio: sequestrate droga e armi

Gli agenti della Questura di Siracusa, nella giornata di ieri, hanno compiuto tre arresti intorno alle due famose piazze di spaccio di...

Davide Cassia attacca con insulti

Pubblichiamo il secondo articolo delle parole che Davide Cassia ci ha rivolto. Questa volta potrete ascoltare direttamente le sue parole, e delle...
- Sostienici, pubblicizza la tua attività -

Articoli che potrebbero interessarti

- Sostienici, pubblicizza la tua attività -