Avola: Scoperta produzione di marijuana

Terreno per produrre marijuana e involucri già pronti.

ARTICOLI POPOLARI

Detenuto appicca fuoco nella cella

Una follia avvenuta presso il carcere di Salerno, dove il detenuto ha appiccato un incendio nella sua cella ed è stato salvato...

Il bilancio delle forze armate: 10.000 Carabinieri e 1.000 Stazioni mancanti

Nell'audizione tenutasi presso la Commissione Difesa il Generale Nistri ha diffuso dati allarmanti circa l'arma dei Carabinieri. “Mancano...

Rosario Piccione: “Sono un libero imprenditore”

In data odierna abbiamo ricevuto una lettera dal collaboratore di giustizia Rosario Piccione, ex appartenente al clan Bottaro-Attanasio, soprannominato "u raggiuneri", che...

Piazze di spaccio: ancora sequestri.

In via Immordini, una delle piazze di spaccio di Siracusa, prosegue senza tregua l'attività di spaccio di stupefacenti. Considerato...

Nella giornata di ieri, Agenti del Commissariato di P.S. di Avola, nel corso di predisposti controlli, finalizzati al contrasto dello spaccio e della coltivazione di sostanze stupefacenti, hanno eseguito una perquisizione in un terreno sito nei pressi della Contrada Saccollino (Comune di Noto).

La perquisizione, che poi si è estesa all’abitazione di proprietà di una donna di 56 anni, successivamente identificata come Mazzolini Laura, residente a Noto, e alle relative pertinenze, ha consentito di rinvenire numerosi involucri contenenti Marijuana, confezionati in contenitori a tenuta stagna.

Venivano rinvenute, inoltre, delle piante di cannabis indica, già raccolte ed in fase di essicamento.

La coltivazione delle piante veniva svolta a ciclo continuo, attesa la circostanza che, appena venivano raccolte ed essiccate le piante, già immediatamente venivano piantate le altre.

Nel garage in uso alla donna è stata scoperta una vera e propria camera per l’essiccazione e la stagionatura della Marijuana, ricavata da una cabina a vapore appositamente attrezzata per tale processo, completa di termostato, apparecchi per la ventilazione, timer d’accensione e lampada ad infrarossi.

Mazzolini Laura, già conosciuta alle forze di polizia, dopo gli accertamenti del caso, è stata condotta nella propria abitazioni in regime di arresti domiciliari su disposizione dell’autorità Giudiziaria.

In totale sono stati sequestrati circa due chilogrammi di sostanze stupefacenti e 260 euro in contanti, probabile provento dell’attività illecita.

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Ultime Notizie

Detenuto appicca fuoco nella cella

Una follia avvenuta presso il carcere di Salerno, dove il detenuto ha appiccato un incendio nella sua cella ed è stato salvato...

Il bilancio delle forze armate: 10.000 Carabinieri e 1.000 Stazioni mancanti

Nell'audizione tenutasi presso la Commissione Difesa il Generale Nistri ha diffuso dati allarmanti circa l'arma dei Carabinieri. “Mancano...

Rosario Piccione: “Sono un libero imprenditore”

In data odierna abbiamo ricevuto una lettera dal collaboratore di giustizia Rosario Piccione, ex appartenente al clan Bottaro-Attanasio, soprannominato "u raggiuneri", che...

Piazze di spaccio: ancora sequestri.

In via Immordini, una delle piazze di spaccio di Siracusa, prosegue senza tregua l'attività di spaccio di stupefacenti. Considerato...

Benedizione del quadro della Madonna della Virgo Fidelis

Si terrà, il 22 novembre c.a., alle ore 11.30, presso la Chiesa di San Nicola di Bari, in Soriano nel Cimino (VT),...