Cronaca Inchiesta Carabinieri Piacenza: rito immediato

Inchiesta Carabinieri Piacenza: rito immediato

Rito immediato per i carabinieri dello scandalo di Piacenza

-

- Advertisment -

L’inchiesta sugli illeciti commessi da alcuni carabinieri in servizio – all’epoca dei fatti – nella stazione dei carabinieri Levante a Piacenza è chiusa e prossima ad approdare in Tribunale.

L’incidente probatorio si è tenuto il 10 ottobre ed i pm titolari del caso hanno chiuso le indagini e chiesto il giudizio immediato per 16 dei 23 indagati.

Per tutti i reati contestati a vario titolo sono spaccio, corruzione, abuso d’ufficio e tortura, dietro all’intera vicenda uno scenario che portò persino al sequestro dell’intera stazione dell’Arma.

I destinatari della richiesta di giudizio civile sono rivolti a sei carabinieri e dieci civili; sessantadue in totale i capi di imputazione contestati, quasi tutti a carico dei cinque carabinieri della Levante, di cui quattro ancora in carcere e uno agli arresti domiciliari.

I nomi: l’appuntato, originario di Pomigliano d’Arco, Giuseppe Montella (40 capi) che è al centro delle accuse, di lui scrisse il gip Luca Milani «vive al di sopra della legge»; l’appuntato scelto Salvatore Cappellano, originario di Catania, (13 capi); Angelo Esposito (9 capi), originario di di Napoli; Giacomo Falanga (7 capi), originario di Pozzuoli; l’appuntato scelto Daniele Spagnolo (5 capi), originario di Salemi.

I civili coinvolti invece sono tutti accusati di spaccio di stupefacenti, tranne uno che deve rispondere di estorsione e minacce.

Per sette persone sono ancora in corso le indagini preliminari. Tra loro anche il maggiore Stefano Bezzeccheri (ex comandante della Compagnia di Piacenza, originario di Pompei) accusato di abuso di ufficio. Gli altri sono carabinieri (e un finanziere) con posizioni minori e che sono ancora attualmente indagati per truffa, abuso d’ufficio, e rivelazione di segreto d’ufficio.

Ultimi articoli

La vera storia di Gianluca Calì. Campesi e Flamia nella sua vicenda

Sono troppe le trame ricucite con forza dietro a molte storie di persone reali che per scelta o conseguenza...

Siracusa: La nuova lotta alla criminalità alle “imbarcazioni fantasma”

Un altro colpo che farà discutere quello messo a segno dagli agenti della Polizia di Stato in servizio presso...

Siracusa: Ex affiliato al clan Bottaro-Attanasio arrestato per furto di gasolio

Enzo Vinci, anni 47, già conosciuto alle forze dell’ordine per vari reati come: estorsione ai danni di un panificio...

Carceri: Al via le scarcerazioni dei boss

Il primo boss della camorra, rinchiuso al 41bis, lascia il regime duro e viene posto al regime dei domiciliari;...
- Advertisement -

La prima testimone siciliana “vestita di nero”; in nome dello Stato!

Oggi come ieri è sempre la stessa indifferenza che uccide con o senza regole perché alla base di tutto...

Sanità Calabria: Rischio per chiunque fare il Commissario

"Dopo tutto questo parlare, molta gente anche capace, addetta ai lavori, non scenderà in Calabria perché rischia di azzerare...

Articoli popolari

Iscriviti alla nostra newsletter!

Rimani aggiornato con la nostre notizie!

Questo articolo ti è piaciuto? Allora perché non ci sostieni con una donazione?

Potrebbero interessartiHOT NEWS
Ecco cosa hanno letto i nostri lettori