Cronaca Caso Saguto: Procura chiede 15 anni

Caso Saguto: Procura chiede 15 anni

Nel pomeriggio la sentenza del sistema Saguto & CO.

-

- Advertisment -

Al via l’ultima udienza, presso l’aula bunker del carcere Malaspina di Caltanissetta, che vede imputata Silvana Saguto, l’ex Presidente della sezione Misure di prevenzione di Palermo, radiata dalla magistratura che, secondo l’accusa “era a capo di un sistema perverso e tentacolare” di gestione dei beni sequestrati.

Un sistema che, per i pm sarebbe stato composto da magistrati, avvocati, prefetti, vertici delle forze dell’ordine.

La sentenza è prevista per la tarda serata di oggi.

Sono 73 i capi di imputazione a carico dell’ex giudice.

Alla fine della requisitoria fiume i pm Maurizio Bonaccorso e Claudia Pasciuti, alla presenza dell’allora Procuratore Amedeo Bertone, ora in pensione, avevano chiesto per l’ex giudice la pesante condanna a 15 anni e 4 mesi di carcere, oltre che l’interdizione per 5 anni dai pubblici uffici.

Quindici gli imputati, tra questi l’avvocato Gaetano Cappellano Seminara, considerato il ‘leader’ degli amministratori giudiziari per cui l’accusa ha chiesto 12 anni e tre mesi di reclusione; il professore Carmelo Provenzano e il suo ‘collega’ Roberto Nicola Santangelo,per loro l’accusa ha chiesto 10 anni e 8 mesi; 9 anni e 10 mesi chiesti per l’ingegner Lorenzo Caramma, marito di Silvana Saguto, e sei mesi per il loro figlio, Emanuele Caramma; sei anni per l’ex prefetto Francesca Cannizzo; 2 anni e 6 mesi per l’ex giudice della sezione misure di prevenzione Lorenzo Chiaramonte; 2 anni per l’amministratore giudiziario Walter Virga; 4 anni e 4 mesi per il docente universitario Roberto Di Maria; 5 anni per Maria Ingrao, moglie del professor Provenzano; 4 anni e 6 mesi per Calogera Manta, cognata di Provenzano; 8 anni e 1 mese per il colonnello della Dia Rosolino Nasca.

È stato chiesta, invece, l’assoluzione per Vittorio Pietro Saguto, padre dell’ex magistrato e per l’amministratore giudiziario Gabriele Aulo Gigante.

Ultimi articoli

La vera storia di Gianluca Calì. Campesi e Flamia nella sua vicenda

Sono troppe le trame ricucite con forza dietro a molte storie di persone reali che per scelta o conseguenza...

Siracusa: La nuova lotta alla criminalità alle “imbarcazioni fantasma”

Un altro colpo che farà discutere quello messo a segno dagli agenti della Polizia di Stato in servizio presso...

Siracusa: Ex affiliato al clan Bottaro-Attanasio arrestato per furto di gasolio

Enzo Vinci, anni 47, già conosciuto alle forze dell’ordine per vari reati come: estorsione ai danni di un panificio...

Carceri: Al via le scarcerazioni dei boss

Il primo boss della camorra, rinchiuso al 41bis, lascia il regime duro e viene posto al regime dei domiciliari;...
- Advertisement -

La prima testimone siciliana “vestita di nero”; in nome dello Stato!

Oggi come ieri è sempre la stessa indifferenza che uccide con o senza regole perché alla base di tutto...

Sanità Calabria: Rischio per chiunque fare il Commissario

"Dopo tutto questo parlare, molta gente anche capace, addetta ai lavori, non scenderà in Calabria perché rischia di azzerare...

Articoli popolari

Iscriviti alla nostra newsletter!

Rimani aggiornato con la nostre notizie!

Questo articolo ti è piaciuto? Allora perché non ci sostieni con una donazione?

Potrebbero interessartiHOT NEWS
Ecco cosa hanno letto i nostri lettori