Il faccendiere Amara collabora con la Procura di Siracusa, ma dove sono le intercettazioni che lo riguardano?

L'accusa principale per l'ex consigliere del CSM Luca Palamara sarebbe nel rapporto con il faccendiere avvocato Piero Amara, ma dove sono le intercettazioni sui due?

I nostri lettori hanno letto

Maurizio Inturri
Si occupa di mafia e criminalità organizzata. Ha collaboratorato con diverse testate giornaliste online e cartacee. Il suo percorso inizia nel lontano 2015 con ReteRegione, poi collabora con LaSpia, Diario1984, L'Attualità, Cisiamo e infine IlFormat. Nel gennaio 2020 si iscrive al sindacato WorKPress e gli viene attribuito il tesserino internazione di giornalista e reporter come da normativa europea e internazionale. Ha partecipato a diverse conferenze sul tema mafia e criminalità organizzata. Autore dei libri Cogito ergo sum..ma non troppo (2015) e L'Antistato vol.I° (2019)

L’avvocato “faccendiere” Piero Amara sta facendo discutere molto, soprattutto da quando la Procura di Siracusa ha deciso di accogliere la sua richiesta di collaborazione. Secondo indiscrezioni, il Procuratore Capo del Tribunale di Siracusa Sabrina Gambino insieme ad una squadra di Pubblici ministeri hanno iniziato ad ascoltare l’avvocato “faccendiere” Amara, per tale motivo nessuno può venire…

Questo contenuto è riservato ai soli abbonati di Abbonamento Annuale, Abbonamento Semestrale, e Abbonamento Trimestrale
Accedi Registrati.

- Advertisement -

Potrebbero interessarti

Iscriviti alla nostra newsletter

Ultime Notizie

error: Contenuto riservato agli abbonati !!