Attaccata ambasciata U.S.A.

In Iraq è stata presa d’assalto l’ambasciata americana.

A riportare la notizia,da fonti estere,è l’Adnkronos che scrive a riguardo:

Migliaia di manifestanti hanno assaltato l’ambasciata Usa a Baghdad, nella presidiatissima Zona Verde della capitale, dopo i raid statunitensi contro le milizie sciite filo-iraniane al confine tra Iraq e Siria. Testimoni hanno riferito che alcuni manifestanti, che sventolavano le bandiere della milizia Hashd Shaabi, sono saliti sul muro di cinta dell’ambasciata scandendo lo slogan, “Morte all’America“.

Un gruppo è riuscito a entrare anche nel compound della sede diplomatica.

Secondo i media satellitari arabi, il personale e l’ambasciatore Matthew H. Tueller sono stati evacuati e le forze di sicurezza hanno sparato lacrimogeni nel tentativo di disperdere la folla.

Almeno 10 manifestanti sono rimasti feriti negli scontri.

Il ministro iracheno dell’Interno e di alcuni deputati si sono recati nei pressi del luogo degli incidenti, mentre dal premier iracheno, Adel Abdul-Mahdi, è arrivato l’invito a lasciare “immediatamente” i dintorni dell’ambasciata americana. Abdul-Mahdi ha anche proclamato tre giorni di lutto nazionale per i miliziani morti nei raid statunitensi.

Le forze Usa domenica hanno riferito di aver condotto “attacchi difensivi di precisione” in Iraq e in Siria contro la milizia Kataib Hezbollah, accusata di avere condotto nei giorni scorsi una attacco nel quale è rimasto ucciso un cittadino statunitense.

Secondo i miliziani sciiti, l’attacco Usa ha causato 25 morti e 50 feriti.

“Non c’è assolutamente alcuna intenzione di assaltare o attaccare l’ambasciata americana a Baghdad, ma piuttosto di fare un sit-in fino alla chiusura dell’ambasciata e all’espulsione dell’ambasciatore”, ha affermato il portavoce della milizia sciita Kataib Hezbollah, Jaafar al-Husseini, in una dichiarazione riportata dall’emittente irachena Alsumaria.

Fonte Adnkronos

Cosa ne pensi?

Cosa ne pensi?

Scrivi un messaggio pubblico!

Lascia un messaggio pubblico!

 
 
 
 
 
 
I campi con il segno asterisco * devono essere compilati.
Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
Valuteremo che il messaggio non sia discriminatorio,per tale motivo non sarà visibile immediatamente.
(ancora nessun messaggio)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: