Avola e i giornalisti tacciono,ma il silenzio parla,tutti conosco la verità!

Dopo l’ultimo articolo,pubblicato oggi dalla testata giornalistica Diario1984,chiedo a Paolo Borrometi di chiarire alcuni aspetti,che riguardano le mie inchieste,su Facebook, dato che utilizza tale strumento per comunicare con i suoi lettori,anche attraverso la pagina ufficiale della nota testata giornalistica Laspia.

Borrometi spieghi come nel processo del 2018 foto mie esclusive, sia finite pubblicate,senza autorizzazione, dalla nota testata LaSicilia,come quella in questo articolo.

Foto gallery LaSicilia

Spieghino Paolo Borrometi e gli inquirenti perché non c’è traccia delle mie denunce,inchieste e informative nei vari procedimenti giudiziari.

Spieghino il perché,se le inchieste erano del Borrometi,sia stato aggredito,minacciato e denunciato io,nonché la mia famiglia abbia subito attacchi psicologici.

Avola rimane silenzio,ma il silenzio parla,così è sempre stato in Sicilia!

Maurizio Inturri

Quanto è stato utile questo articolo?

Fai clic su una stella per votarlo!

Voto medio / 5. Conteggio voto:

Cosa hai trovato di utile in questo articolo...

Seguici sui social media!

Siamo spiacenti che questo post non sia stato utile per te!

Miglioriamo questo post!