In un comunicato pubblicato sulla pagina ufficiale Facebook,la presidente Sgarlata a nome dei collaboratori di giustizia,familiari e sostenitori saluta l’ex sottosegretario Gaetti.

Raggiunta da noi telefonicamente per capire il comunicato, ecco cosa dichiara Valeria Sgarlata:

“Il dott.Gaetti si è dimostrato sempre disponibile ad ascoltarci e uomo di alta moralità,per tale motivo non desideriamo strumentalizzazioni al nostro comunicato”.

Ecco il comunicato del Comitato sostenitori dei collaboratori di giustizia:

Grazie al miracoloso intervento del Sottosegretario Luigi Gaetti, tra le altre tante cose è stato concluso un eccellente intervento nei confronti dei testimoni di giustizia, fra cui il protocollo firmato con Ivi Italia.

Quest’ultimo, inutile sottolinearlo, è quanto di meglio ci si possa immaginare per sanare la difficile situazione che anche i Collaboratori di Giustizia devono subire e ha superato ogni possibile aspettativa.

Ora probabilmente Gaetti non sarà più nella stessa posizione, proprio nel momento in cui avrebbe dovuto iniziare ad elaborare una riforma del trattamento dei Collaboratori di Giustizia, in modo che il quello dei familiari in generale risultasse simile in ogni maniera a quello di tutti i protetti.

Inutile ritornare sul fatto che i familiari non hanno colpe e quindi meritano pari protezione e uguale reinserimento. In tanti (che stranamente prima se ne fregavano)in questi mesi hanno chiesto vera protezione per collaboratori di Giustizia ,ma a noi c’è sempre puzzato solo di strumentalizzazione e mera speculazione ,ma adesso che Gaetti non sarà più presidente della Commissione Centrale ,dubitiamo fortemente che avranno a cuore i familiari dei collaboratori.

Comunque il Governo è caduto e quindi addio a Gaetti! E quindi ogni nostra speranza al riguardo pare debba essere accantonata,anche perché tutti quei politici che sembravano allineati al suo intelligente modo di pensare (e di fare), attualmente esitano e prendono le distanze.

I Collaboratori,sono fra tutti, quelli a cui ammazzano i familiari eppure le loro famiglie sono quelle con la minor protezione in assoluto.

Le colpe dei padri ricadono sui figli? sembrerebbe di sì, benché queste colpe i padri già le stiano pagando in prima persona. Non solo, ma se da una parte l’associazionismo antimafia li considera ancora mafiosi (e così le famiglie) per gli altri sono degli infami. Mogli e figli di infami le loro incolpevoli famiglie.

E’ incredibile constatare l’entusiasmo e i mezzi messi a disposizione per il progetto Liberi di Scegliere, che è – ci pare – un po’ meno pericoloso per certa società. A loro non si chiede di collaborare, non si chiede di far arrestare nessuno: si offre “gratis” la possibilità di cambiare vita. Un ottimo progetto che, però, ci fa nascere qualche interrogativo, primo fra tutti: ma davvero c’è l’intenzione di sostenere queste famiglie affinché i Collaboratori si sentano liberi di collaborare a 360 gradi oppure è proprio questo che si vuole evitare?

Malgrado ciò, desideriamo fortemente inoltrare il nostro più sentito e riconoscente saluto al dott. Luigi Gaetti, poiché ci rendiamo conto che non è stata la mancanza di volontà, ma quella di tempo, che gli ha impedito di realizzare un adeguato sostegno per i Collaboratori e soprattutto per le loro famiglie.

Difficilmente potrà essere nominato un altro presidente della sua qualità umana e morale. Da vero Medico ha provato (nelle sue competenze) a curare e a trovare una vera terapia contro il cancro delle mafie che contribuiscono fortemente a tenere in ginocchio la nostra bella nazione. Di ciò siamo preoccupati, tanto che siamo pronti a manifestare con forza e convinzione contro ogni diseguaglianza e disparità di trattamento.

A noi sta a cuore liberare il nostro Paese dalle mafie: davvero sta a cuore a tutti? Sarà davvero nelle priorità del prossimo governo?

Il Presidente Valeria Sgarlata

Lascia un commento!

Quanto è stato utile questo articolo?

Fai clic su una stella per votarlo!

Voto medio / 5. Conteggio voto:

Cosa hai trovato di utile in questo articolo...

Seguici sui social media!

Siamo spiacenti che questo post non sia stato utile per te!

Miglioriamo questo post!