Le rivoluzioni e le evoluzioni di un “sistema” fracassato passano anche dai “servizi segreti”.

Una notizia passata quasi in sordina quella del rinnovamento dell’A.I.S.I. (agenzia informazioni sicurezza interna),eppure la notizia dell’imminente reclutamento è stata pubblicata da ogni dove.

È normale che non si possono pubblicare le loro identità, la loro vita sarebbe in serio pericolo,ma:lo stipendio e regole di comportamento non sono,forse,utili a capire quali limiti hanno in una Repubblica Italiana democratica?

Ammesso che il bisogno di reclutare tali figure si dovesse svolgere attraverso curriculum,ci chiediamo se lo Stato non abbia funzionari delle forze dell’ordine capaci di ricoprire tale ruolo!

Non vogliamo nascondere la nostra paura dietro questa scelta,paura per la libera informazione e per aver sminuito il “ruolo degli appartenenti alle forze dell’ordine “!

A’mattanza continuerà a raccontare e informare perché la “storia” non può essere dimenticata!

Ci rimettiamo nelle mani e nella voce degli ultimi!

Lascia un commento!

Quanto è stato utile questo articolo?

Fai clic su una stella per votarlo!

Voto medio / 5. Conteggio voto:

Cosa hai trovato di utile in questo articolo...

Seguici sui social media!

Siamo spiacenti che questo post non sia stato utile per te!

Miglioriamo questo post!