Priolo:Concetto De Simone si scatena e diffama sui social!

Impossibile, dopo vent’anni di silenzio, i nostri articoli che hanno evidenziato un piano a tavolino, hanno stizzito vittime e PADRONI.

Da ieri,gruppi e Pagine Facebook ,hanno prima chiuso i battenti e poi riaprire per rispondere a post che membri,degli stessi gruppi, pubblicavano sulle loro bacheche, per poi richiudere nuovamente e poi riaprire..insomma in caos inaspettato e degno di persone che preferiscono nascondersi, anziché denunciare il malaffare e le irregolarità. 

In molti hanno chiesto spiegazioni ed hanno ricevuto la seguente risposta:

“la competenza è delle forze dell’ordine e della magistratura”

ma dove vige allora il confronto e la libertà di esprimere la propria opinione,come diritto sancito dalla nostra Costituzione, se poi un qualsiasi amministratore di gruppo o Pagina Facebook la censura?

Stamane il De Simone,che come ex collaboratore dell’Aretuseo, dovrebbe conoscere il diritto di replica,ha dichiarato quanto segue:

 

Concetto De Simone

Ma è possibile che nessuno abbia il coraggio di inviarci una lettera di replica?

Accuse e denunce che speriamo finiscano nelle mani dei preposti, perché la diffamazione è un crimine,certo,ma se fatta a parole e senza prove,per fortuna abbiamo di tutto e di più!

Ma ci chiediamo, come mai il De Simone ha puntato il dito contro una singola persona oltre noi,visto che di nomi ne abbiamo fatti tanti?

De Simone contro utente

Imprevedibile, ma l’odissea è scattata, e noi staremo ad attendere quanto ha dichiarato l’utente sul proprio profilo pubblico Facebook. 

Utente Facebook

Qualcosa,comunque, è scoppiato e su Priolo non abbiamo ancora terminato!

a cura di Maurizio Inturri

 

Cosa ne pensi?

Scrivi un messaggio pubblico!

Lascia un messaggio pubblico!

 
 
 
 
 
 
I campi con il segno asterisco * devono essere compilati.
Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
Valuteremo che il messaggio non sia discriminatorio,per tale motivo non sarà visibile immediatamente.
(ancora nessun messaggio)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: